Nello straordinario e suggestivo scenario che offre il centro storico di Cesinali si svolge dal 1984 la tradizionale manifestazione “Arte e portone”. Tale evento nasce dall’iniziativa di un gruppo di amici del paese con lo scopo e la passione di rivalutare al meglio il centro storico, riproponendo la riscoperta dell’artigianato, degli antichi mestieri, le tradizioni contadine e artistiche in genere, ma principalmente dalla riscoperta degli antichi sapori della cucina locale, con il Fiano di Cesinali, offerto da diverse cantine storiche del nostro paese. La “Cantina del Barone”, fondata nel 1998, si dedica alla produzione di vini pregiati come il Fiano di Avellino, il Greco di Tufo e il Taurasi. La cantina ” I Favati”, antica azienda vitivinicola dal 1915, che si pone con grande autorevolezza nello scenario italiano dei produttori di pregiati vini e grappe, come il Fiano di Avellino, il Greco di Tufo e l’aglianico Cretarossa. Infine, “Masserie del Nonno”, che pur nata soltanto da pochi anni, come dice il nome stesso vanta radici più profonde e lontane nel tempo. Tre i suoi capisaldi: il Fervido (IGT Passito), il Vigna Nocelleto (Fiano di Avellino D.O.C.G.) e il Sigillo (Vino Spumante di qualità). Le tre serate dell’evento saranno allietate dalla musica di gruppi folcloristici e dal gruppo locale della Zeza.